D
Cosa è il risarcimento diretto?
R

E’ una procedura di rimborso danni che si applica sin dal 1 febbraio 2007. Prevede la possibilità di richiedere il rimborso dei danni subiti direttamente dalla compagnia a patto delle seguenti condizioni: l’incidente deve essere avvenuto in Italia tra non più di due veicoli che siano immatricolati in nazione. Nel sinistro non ci siano danni fisici  con invalidità superiore al 9%.

Termini e vincoli del risarcimento

30gg con modulo cid/60 gg cono con firma da parte del danneggiato 90gg se presenti danni fisici.

D
Come si denuncia un sinistro?
RAppena si verifica un sinistro i guidatori dei veicoli appena coinvolti hanno l’obbligo morale e legale di denunciare l’accaduto alla propria compagnia di assicurazione. Si può redarre su carta o su un modulo fornito dalla compagnia
D
Cosa è e come si compila la constatazione amichevole (CID/CAI)?
RIl modulo cid è un modulo  che vale come denuncia di sinistro e come richiesta di attivazione della procedura di risarcimento diretto . un accertamento consensuale della dinamica dell’incidente e rappresenta la situazione ideale per il rapido accertamento e liquidazione dei danni. Il documento va redatto in 4 copie,  L’errore formale non invalida il modulo mentre una ritrattazione va provata in via giudiziaria quindi il Cid di per se non è prova assoluta del danno.
D
Ho avuto un incidente all’estero: come devo comportarmi?
RSe il sinistro avviene in uno degli stati della carta verde la richiesta deve essere inviata alla società nominata in Italia come rappresentante della compagnia con cui è assicurato il responsabile del sinistro. Si puo’ richiedere alla Consap nome e indirizzo di tale rappresentante.

D
Cosa succede se l’accertamento delle responsabilità non è chiaro?
RLa legge parla chiaro : fino a prova contraria entrambi i conducenti hanno eguali responsabilità e pertanto è onere di chi pensa di avere ragione di provare di averna. In caso contrario si assegna un concorso di colpa al 50%. Per capire facilmente se avete ragione o meno e in che misura utilizzate il barem di responsabilità sottostante

Barem di responsabilità

D
Devo mettere l’auto a disposizione del perito? In quali termini?
RLa compagnia di assicurazione puo’ decidere di incaricare un perito che svolga le attività di accertamento e valutazione del danno . Non è possibile rifiutarsi a tale obbligo e anzi bisogna indicare giorni ore e luogo in cui è disponibile far vedere il mezzo per un periodo non inferiore ai 5 giorni. Dopo 5 giorni si puo’ intraprendere le riparazioni del mezzo previa cura da parte del carrozziere di produrre la documentazione necessaria per giustificare il valore della riparazione. Far visionare il proprio mezzo dal carrozziere è comunque una procedura consigliata per velocizzare la liquidazione del danno

D
Il perito mi ha fatto una offerta prima di fare riparare l’auto: che faccio?
RPer ridurre i tempi e velocizzare le liquidazioni le assicurazioni ormai adottano la formula della pronta liquidazione in cui ai periti o liquidatori viene consentito di formulare una offerta di parte che successivamente potrebbe essere insufficiente per la riparazione. La soluzione è accettare la cifra a titolo di acconto in attesa di definitiva determinazione del valore del risarcimento attraverso una AR alla compagnia. Indicando sin da subito la compagnia non si rischiano questi inconvenienti e si può essere tranquilli.

D

Riparazione antieconomica: di cosa si tratta?
RIl risarcimento del danno di per sè non puo’ essere superiore al valore economico dello stesso al momento del sinistro.. Se supera tale valore il risarcimento non può eccedere tale valore per evitare un ingiustificato “ arricchimento” del proprietario .
Le valutazioni vengono calcolate sulla base di banche dati quali Eurotax o Quattroruote. Le compagnie di assicurazioni si adoperano per riconoscere valori anche oltre il 40% antesinistro e in caso di anti economicità sono riconosciute spese di demolizione, immatricolazione , noleggio vettura sostitutiva , soccorso assicurazione e bollo non goduti

D

Cosa è il fermo tecnico? Ne ho diritto? In quali circostanze?
RIl fermo tecnico è un danno economico dovuto al fatto di non poter utilizzare il mezzo durante le riparazioni .Perchè il danno venga riconosciuto la giurisprudenza si basa sul tipo di utilizzo che viene fatto dal mezza

D

Cosa è il fermo tecnico? Ne ho diritto? In quali circostanze?
RQuando l’intestatario del veicolo è un privato, la compagnia assicuratrice deve liquidare il valore totale della riparazione, inclusa l’IVA. Solo in assenza di fattura, l’assicurazione potrà rifiutarsi di corrispondere l’importo dell’imposta. Il rimborso dell’IVA è dovuto non solo in caso di riparazione, ma anche di perizia o preventivo. Quando il mezzo è intestato ad un soggetto con partita IVA (società o professionista), l’imposta verrà corrisposta solo nella misura dell’eventuale quota non detraibile.

D

Per la riparazione sono obbligato a rivolgermi ad una carrozzeria convenzionata?
RL’unico caso in cui sussiste l’obbligo di rivolgersi ad una carrozzeria convenzionata con la propria compagnia assicuratrice è in presenza della clausola “risarcimento in forma specifica”. Alcuni contratti possono però prevedere condizioni agevolate nel caso ci si rivolga alla carrozzeria indicata dall’assicurazione. Quasi tutte le carrozzerie, a prescindere che siano convenzionate o meno, gestiscono il sinistro direttamente con l’assicurazione, senza che il cliente debba anticipare denaro.

D

Scegliere una carrozzeria convenzionata garantisce standard più elevati?
RNo, gli standard di prodotto e servizi sono gli stessi.

D

In cosa consiste la cessione del credito?
RAttraverso l’istituto della cessione del credito (disciplinato dal Codice Civile art. 1260), la persona che ha subito un sinistro, e che ha diritto ad essere risarcita dalla compagnia assicuratrice, cede tale diritto alla carrozzeria come corrispettivo per la riparazione ottenuta. In questo modo non dovrà anticipare alcuna somma di denaro, e la carrozzeria provvederà ad incassare il corrispettivo per la riparazione direttamente dalla compagnia assicuratrice.

D

Scegliere una carrozzeria convenzionata garantisce standard più elevati?
RNo, gli standard di prodotto e servizi sono gli stessi.

Riparazione

D

Posso “aprire il sinistro” con la compagnia direttamente presso di voi
RCerto. Ti basterà portare la documentazione necessaria, ossia il libretto del veicolo, la patente del conducente, il modulo CAI/CID (se compilato) e i riferimenti della polizza assicurativa (in caso di furto, atti vandalici o altri eventi di natura dolosa sarà necessaria anche la denuncia alle autorità). Ci occuperemo di tutto noi, contattando direttamente la tua compagnia assicuratrice. Il servizio è completamente gratuito, ma non comprende alcuna forma di assistenza legale.

D

Se decido di riparare presso di voi devo anticipare denaro?
RNon è mai necessario anticipare denaro, neanche in assenza di convenzione tra la carrozzeria e la compagnia assicurativa. Gestiremo il sinistro dialogando con la tua compagnia e incassando l’importo della riparazione direttamente da essa. Al termine della riparazione, dovrai saldare solo l’eventuale quota a tuo carico, in base al tuo contratto di polizza.

D

Quali documenti devo portare in carrozzeria per riparare il mio veicolo?
RI documenti da portare con te in carrozzeria sono:
la carta di identità e il tesserino del codice fiscale del proprietario del mezzo
il libretto di circolazione
il certificato di proprietà del veicolo (per i mezzi di proprietà di società di leasing, serve la lettera liberatoria della società allo svolgimento della riparazione).
Sinistro con risarcimento assicurativo:
copia della constatazione amichevole (CAI/CID), anche quando non è sottoscritta dalla controparte (se non si dispone di essa, copia della denuncia di sinistro)
patente di guida del conducente al momento del sinistro (se diverso dal proprietario)
copia della denuncia all’autorità in caso di atti vandalici, furto o tentato furto, e altri sinistri di natura dolosa
nome del perito che ha l’incarico di riscontrare i danni (se disponibile)
Altre informazioni possono essere utili, come il numero di sinistro (se conosciuto) e il documento di polizza, al fine di individuare eventuali limitazioni al risarcimento.

D

Mi rilasciate sempre un preventivo?È gratuito?
RQuando la riparazione risulta interamente o parzialmente a tuo carico, rilasciamo il preventivo prima dell’accettazione del veicolo. Se si presumono danni occulti (per verificare i quali è necessario smontare parti della vettura), nell’impossibilità di rilasciare un preventivo, ti forniamo una stima indicativa dell’ammontare complessivo. Il preventivo è gratuito, tranne quando le attività di verifica richiedano un tempo superiore ai 90 minuti. In questo caso sarai tenuto a corrispondere un contributo massimo di 30€ solo qualora tu decida di non affidarci la riparazione della vettura. Se l’intera riparazione risulta a carico dell’assicurazione, invece, il rilascio del preventivo avviene dopo il riscontro del danno da parte della Compagnia Assicuratrice (in ogni caso non ti verrà addebitato alcun costo).

D

Mi fornite l’auto sostitutiva?È gratis?
RPer tutte le riparazioni che richiedono più di 8 ore, ti forniamo un’auto sostitutiva completamente gratuita. Le nostre auto sono tutte recenti e in eccellente stato d’uso. Gli unici costi a tuo carico saranno quelli relativi al carburante e ad eventuali parcheggi.

D

Siete responsabili della custodia del mio veicolo?
RSì, la custodia del veicolo in caso di riparazione o manutenzione è un servizio completamente gratuito. Ci impegniamo a mantenerlo per tutto il tempo in condizioni di sicurezza, protetto da sistema di antifurto e videocontrollo. Una polizza assicurativa specifica copre eventuali danni o furti. L’attività di custodia non si estende, tuttavia, agli accessori asportabili e agli oggetti lasciati nel veicolo.

D

Mi riconsegnerete la vettura lavata?
RSì, il veicolo ti verrà riconsegnato lavato all’esterno e pulito all’interno.

D

Che succede se in corso d’opera fossero necessari lavori aggiuntivi?
RQualora, durante la riparazione del mezzo, dovesse sorgere la necessità di eseguire lavori aggiuntivi tali da fare aumentare il costo della riparazione di più del 5% rispetto al preventivo, ti verrà chiesta l’autorizzazione per la loro esecuzione.

D

Riparare in conformità. Cosa vuole dire? Voi lo fate?
ROggi il concetto di “riparare in conformità” ha preso il posto di quello – più antico e anacronistico, perché legato all’artigianalità del lavoro di riparazione – di riparare “a regola d’arte”. Al giorno d’oggi i veicoli e la tecnologia a bordo sono così sofisticati da richiedere elevate capacità tecniche e specialistiche. Riparare in conformità significa, appunto, intervenire rispettando i criteri stabiliti da ogni singolo costruttore. Ed è quello che facciamo noi, attraverso le competenze dei nostri tecnici e il continuo aggiornamento delle loro conoscenze.

D

Cosa copre la garanzia che offrite e che durata ha?
ROffriamo una garanzia che si differenzia a seconda del lavoro svolto. Mentre i ricambi e la manodopera relativa hanno una garanzia di 2 anni, la verniciatura e gli altri trattamenti delle superfici del veicolo sono garantiti a vita. La garanzia meno estesa dei ricambi è dovuta ad una ragione molto semplice: non possiamo garantire a vita quello che non realizziamo noi, ecco perché ci atteniamo alla garanzia indicata dalle case costruttrici.

D

Come è composta la fattura?
RLa fattura ti verrà rilasciata anche in caso di intervento coperto da assicurazione. Il documento conterrà il dettaglio di tutti i ricambi utilizzati, la manodopera per ciascuna operazione e i materiali utilizzati. La fattura certifica la conformità dell’intervento e vale per l’applicazione della garanzia.

D

Che succede se in corso d’opera fossero necessari lavori aggiuntivi?
RQualora, durante la riparazione del mezzo, dovesse sorgere la necessità di eseguire lavori aggiuntivi tali da fare aumentare il costo della riparazione di più del 5% rispetto al preventivo, ti verrà chiesta l’autorizzazione per la loro esecuzione.

D

Che succede se in corso d’opera fossero necessari lavori aggiuntivi?
RQualora, durante la riparazione del mezzo, dovesse sorgere la necessità di eseguire lavori aggiuntivi tali da fare aumentare il costo della riparazione di più del 5% rispetto al preventivo, ti verrà chiesta l’autorizzazione per la loro esecuzione.

D

Posso pagare con bancomat o carta di credito?
RCerto. Accettiamo i pagamenti con bancomat e con tutte le principali carte di credito.

D

Perché dovrei compilare il questionario Soddisfazione Clienti?
RLa tua opinioni e il tuo giudizio ci aiuteranno a crescere e a migliorare.
D

Non sono soddisfatto pienamente del servizio ricevuto, cosa devo fare?
RConosciamo l’importanza di soddisfare le aspettative della nostra clientela e ci impegniamo costantemente per farlo. Tuttavia errare è umano, non siamo perfetti. La tua segnalazione è importante per aiutarci a crescere e migliorare. Se non sei soddisfatto del nostro lavoro, parlane direttamente con il nostro coordinatore operativo al momento del ritiro dell’auto. In alternativa puoi contattare il servizio clienti o usare lo specifico modulo presente sul sito. Ti saremo grati per il contributo e ti forniremo una risposta in breve tempo.